Download AppDownload AppClose

Aspi “fallirà con revoca concessioni” e approva piano da 7,5 miliardi

17/01/2020 09:00:52 Stock Market
Di Mauro Speranza Ultima mossa di disperata di Atlantia (MI:ATL) per evitare la revoca delle concessioni per Autostrade per l’Italia. Il cda di Aspi, infatti, ha approvato un piano da 7,5 miliardi di euro per convincere il governo prima del prossimo consiglio dei ministri che potrebbe decidere sul merito. Il piano 2020-2023 approvato ieri prevede investimenti e risorse, con interventi sulla rete autostradale per 5,4 miliardi, cifra triplicata rispetto ai 2,1 miliardi precedenti. Aumentano anche gli investimenti per la manutenzione delle strade, cresciuti del 40% col fine di premettere il completamento dell’ammodernamento dei principali asset entro quattro anni. Inoltre, sono previsti ammodernamenti sui 30 km della rete esistente che sarà aperta al traffico nel 2023, a cui si aggiunge la ristrutturazione di gallerie, cavalcavia, viadotti, ponti e altre strutture. Autostrade per l’Italia e il possibile fallimento La revoca delle concessioni potrebbe portare al fallimento di Autostrade per l’Italia. A dirlo è stato l’AD di Aspi, Roberto Tomasi, nel corso di un’intervista rilasciata a La Repubblica. “Senza le concessioni e con l'indennizzo previsto dal decreto Milleproroghe l'azienda andrà in default", era la minaccia di Tomasi, che aggiunge le sue "preoccupazione per il futuro dei 7mila dipendenti dell'azienda che lavorano con dedizione e per la possibilità di essere una risorsa per questo Paese". Dal governo rispondeva il ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, ribadendo come la revoca sia “la conseguenza dei 43 morti nel crollo del ponte Morandi”. Ancora sul piede di guerra Matteo Renzi, il quale ha dichiarato che “la revoca ad Autostrade sta in piedi se hai la base giuridica, altrimenti stai facendo il più grande regalo ad Autostrade che chiederà 40 mld di risarcimento". "Chi è colpevole paghi”, concludeva Renzi, “ma bisogna avere serietà, dire che faremo la revoca significa spaventare gli investitori".
CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money rapidly due to leverage. Between 74-89% of retail investor accounts lose money when trading CFDs. You should consider whether you understand how CFDs work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.